Un'aula di tribunale, nei riquadri Salvatore Silvestri e Maria Trambarulo

Maria Trambarulo è stata condannata di recente per associazione mafiosa

Disposti i domiciliari per Maria Trambarulo, 31enne, compagna del ras di Miano, Salvatore Silvestri, e nipote del boss dell’Alleanza di Secondigliano, Gennaro Trambarulo. In carcere da circa un anno, ha potuto lasciare il penitenziario presso il quale era detenuta, per spostarsi, ai domiciliari, in Sicilia. La donna, di recente, è stata condannata in primo grado, al termine del processo con rito abbreviato, a 2 anni e otto mesi di reclusione, a fronte di un rischio di condanna a 15 anni, per associazione di tipo mafioso. La notizia della scarcerazione di Maria Trambarulo, è stata riportata dal quotidiano Il Roma.

Riproduzione Riservata