L’intervento a un corso di economia dell’università Federico II a Napoli.

Gli affari delle mafie in Italia “ammontano a 420 miliardi in un anno. 220 miliardi riguardano l’economia sommersa, di cui 97 miliardi di sole tasse evase. Nel dettaglio circa 60 miliardi per i traffici di droga, 20 miliardi di abusivismo edilizio, 9 miliardi dalle estorsioni. Questo significa che le mafie introitano ogni giorno 410 milioni di euro, 17 milioni all’ora. Evadendo le tasse si toglie allo Stato la possibilità di investire di più nel welfare e diamo alla mafia la possibilità di offrire servizi”. Così il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho, intervenuto ad un corso di economia dell’università Federico II a Napoli.

Riproduzione Riservata