venerdì, Ottobre 7, 2022
HomeEconomia marittima e TrasportiIl Tar affonda l'Anac (e tiene a galla Msc)

Il Tar affonda l’Anac (e tiene a galla Msc)

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Sono stati accolti da parte del Tar del Lazio, i ricorsi presentati dall’ex presidente dell’Autorità portuale del porto di Genova, Luigi Merlo, e da Msc Crociere, contro la censura dell’Anac. Che non aveva il potere di effettuare l’accertamento e la conseguente censura su soggetti esterni alla pubblica amministrazione.

 

L’Autorità nazionale anticorruzione aveva sentenziato che Merlo avrebbe dovuto aspettare almeno tre anni dopo aver lasciato il suo ruolo nel capoluogo Ligure prima di assumere l’incarico di direttore delle relazioni istituzionali per l’Italia della compagnia del Gruppo Aponte. Rispettando una regola valida, ma per i dipendenti della pubblica amministrazione.

 

Decisione, quella del Tar, che, a questo punto, potrebbe fare giurisprudenza. In quanto, sebbene in riferimento a questo specifico caso, ha dichiarato che l’attività dell’Anac dovrà fare solo riferimento alle “amministrazioni pubbliche”, agli “enti pubblici” e agli “enti di diritto privato in controllo pubblico”.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Articoli Correlati

- Advertisement -