Nonostante il parere negativo della Sovraintendenza di Napoli, l’azienda Isecold ha accelerato i lavori per la costruzione dei depositi di idrocarburi sulla spiaggia di Torre Annunziata, nel napoletano.

[sociallocker id=”20594″]

Sul tema e’ intervenuto il presidente della commissione cultura della Camera dei Deputati Luigi Gallo del Movimento 5 Stelle, da sempre al fianco dei comitati civici nella battaglia contro le cisterne di idrocarburi: “Dopo una prima interrogazione parlamentare a maggio ho presentato in questi giorni una nuova interrogazione al ministro dei Beni culturali Bonisoli – ha spiegato Gallo in una nota – vogliamo vederci chiaro, le aziende ad alto impatto ambientale devono rispettare tutte le norme di sicurezza per l’ambiente, per la salute e per il rispetto del paesaggio vincolato. Il rispetto per lo Stato e i cittadini vale per Societa’ Autostrade come vale per qualsiasi azienda che svolge attivita’ impattanti”.

Luigi Gallo, presidente della commissione cultura della Camera dei Deputati

“Per questo – ha aggiunto il presidente della commissione cultura – ho interessato insieme alla senatrice Virginia La Mura oltre che il sottosegretario all’Ambiente Salvatore Micillo che ha gia’ sollecitato nuovi controlli ambientali avvenuti gia’ negli scorsi giorni in un’area destinata a bonifica, anche il Ministero dello Sviluppo Economico guidato da Luigi Di Maio e il Ministero delle Infrastrutture guidato da Danilo Toninelli”. “Non tollereremo piu’ – ha concluso Gallo – comportamenti predatori dalle aziende che devono offrire servizi ai cittadini rispettando le regole e la Costituzione”

[/sociallocker]