Il sindaco Luigi de Magistris fa il segno della vittoria

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

di Giancarlo Tommasone

ad

Lo scorso gennaio, il Comune di Napoli ha inaugurato il progetto dei ‘corridoi umanitari’, su proposta di Paola Lattaro, cognata del sindaco Luigi de Magistris. Fu lei ad organizzare il primo incontro presso l’Orientale, che poi portò alla firma del protocollo per i rifugiati. La convezione vide scendere in campo oltre alla già citata università Orientale, anche la Federico II, la fondazione evangelica Betania, chiese valdese e metodista, il Santobono, la comunità di Sant’Egidio.

A distanza di nove mesi, però,
questi corridoi umanitari
non sono ancora partiti

Il motivo sarebbe da ricercare nel fatto che, l’assessore Roberta Gaeta (delega al Welfare) si è imposta come coordinatrice del tavolo. Gaeta si sarebbe sentita bypassata e quindi ha voluto prendere in mano le redini del progetto. E’ accaduta, in parole semplici, la stessa cosa che si registrò per la vicenda del consigliere aggiunto Viraj Prasanna, quando l’assessore fu protagonista di una «guerra» di ruoli e di competenze con la collega di Giunta, Alessandra Sardu.

Il tavolo per i corridoi umanitari, dunque, nonostante sia stato convocato in diverse occasioni, si è impantanato sia sull’adozione della delibera di presa d’atto della convenzione che sul bene confiscato da destinare ai migranti. Risultati? Zero. La città dell’accoglienza di Luigi de Magistris, quindi, segna di nuovo il passo davanti a una tematica fondamentale della sua politica e dà ancora una volta dimostrazione della sua incapacità amministrativa. Testimoniata dal fatto che le tanto pubblicizzate attività a favore dei migranti, restano solo e soltanto sulla carta e nell’ambito di conferenze stampa in pompa magna.

Assessore in lista di sbarco

Tornando all’assessore Gaeta, vista la già fallimentare gestione del Welfare a Napoli, la conduzione per niente fattiva del progetto dei corridoi umanitari, potrebbe contribuire al suo sbarco (vedi pure siluramento) dalla Giunta. Lo evidenziano insistenti rumors. Al posto di Gaeta potrebbe entrare in squadra una persona indicata dai centri sociali.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Riproduzione Riservata