TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Nuovi accertamenti della Guardia di Finanza, nei giorni scorsi, nei confronti dei familiari di Raffaele e Aniello Cesaro, fratelli del senatore di Forza Italia ed ex presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro. In particolare, come riferisce ‘Il Corriere del Mezzogiorno’, i militari hanno acquisito le scritture contabili di due società di proprietà degli stessi Cesaro. Si tratta della Polisportiva Sant’Antimo e di Acqui Sport. Nell’inchiesta si ipotizzano i reati di falso in bilancio e false fatturazioni, anche se al momento non vi sarebbero persone iscritte nel registro degli indagati.

ad

Una vicenda forse collegata con quella del Pip di Marano

La vicenda, secondo quanto si apprende, potrebbe essere collegata, anche se indirettamente, con quella del Piano di insediamento produttivo di Marano, per la quale l’anno scorso finirono in manette Aniello e Raffaele Cesaro con l’accusa di concorso esterno in associazione camorristica. Secondo l’accusa, il Pip venne realizzato dopo un patto stretto con il clan Polverino.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT