La protesta simbolica è stata messa in atto dai sindacati e da un gruppo di disoccupati


Alcune decine di aderenti al Movimento di disoccupati “7 Novembre” ed al sindacato “Si-Cobas” hanno occupato simbolicamente stamattina gli uffici dell’ispettorato interregionale del lavoro in via Vespucci, a Napoli, ed hanno effettuato un blocco stradale. I manifestanti chiedono il ripristino di «una vera sede distaccata del Ministero del Lavoro a Napoli con poteri di raccordo con le vertenze locali ed il dicastero a Roma per il rispetto di accordi che vengono disattesi e rivisti ad ogni cambio di Governo».

Tra i manifestanti c’erano anche dipendenti di due imprese – una di trasporto e stoccaggio merci, e l’altra della raccolta differenziata di carta e cartone in provincia di Napoli – che nonostante le e denunce del Si-Cobas, continuano a disattendere i contratti firmati non permettendo il reintegro degli operai.

ad

La manifestazione si è conclusa dopo un incontro responsabili dell’ispettorato del Lavoro. Il movimento “7 Novembre” ha annunciato una manifestazione per venerdì davanti all’ufficio del Ministero del Lavoro, a Roma.

Riproduzione Riservata