Luca Materazzo in aula

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

“Chiedo ai media piu’ precisione, rispetto il diritto di cronaca ma non merito il trattamento che la stampa mi sta riservando”. A conclusione dell’udienza del processo che lo vede imputato con l’accusa di essere l’assassino di suo fratello Vittorio, Luca Materazzo ha chiesto e ottenuto il permesso dalla Corte di Assise di rilasciare dichiarazioni spontanee nelle quali ha espresso tutta la sua amarezza. “Ci sono persone li’ fuori che mi vogliono bene, – ha detto ancora – che hanno il diritto di capire cosa sta succedendo. La verita’ non deve essere deformata”.

Oggi, durante la seconda udienza dopo la pausa estiva, sono stati ascoltati gli agenti della polizia di stato che hanno eseguito accertamenti scientifici, subito dopo l’omicidio di Vittorio Materazzo, l’ingegnere ucciso con decine di coltellate, davanti la sua abitazione, a Napoli, il 28 novembre del 2016. Ascoltata anche una ex fidanzata dell’imputato.

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT