Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ha rilasciato alcune dichiarazioni in un’intervista al Tg2

di Stefano Esposito

Se non riprenderà il campionato di calcio “il rischio economico lo conoscete tutti. Abbiamo danni gravi e irreparabili per centinaia e centinaia di milioni. Quel decreto del presidente del Consiglio è illogico, perché l’atleta dello sport individuale si può allenare nei centri sportivi, mentre il giocatore dello sport di squadra non si può allenare.

ad

Troveremo Immobile e Dzeko a Villa Borghese e troveremo Insigne sul lungomare Caracciolo. È una cosa assurda”. Lo ha dichiarato il presidente della Lazio Claudio Lotito in un’intervista al Tg2.

“Al di là della posizione della Lazio in classifica, la mia volontà è sempre stata quella di evitare un danno grave e irreparabile al sistema e ai tifosi”, ha aggiunto il numero uno del club biancoceleste.

“Partiamo da un presupposto: sappiamo con certezza che questo virus non scompare da qui a pochi giorni, quindi dobbiamo abituarci a convivere. Al di là dei diritti televisivi e dei valori economici che esistono e sono importanti, quello che conta di più è far capire l’importanza del ruolo sociale del calcio”.

Riproduzione Riservata