Le minacce, provvidenziale l’intervento delle guardie giurate

Si è sfogata nel corso di una lunga intervista a Il Mattino, D. T., infermiera in servizio presso il Loreto Mare di Napoli. La donna, 58enne, è stata salvata dall’intervento provvidenziale delle guardie giurate. Poco prima una coppia di parenti di un paziente, che pretendevano venisse effettuata una iniezione di antidolorifico al proprio congiunto, si era scagliata contro l’infermiera, ricoprendola di improperi e minacciandola di farle del male. La pesante aggressione verbale era stata innescata dal fatto che la 58enne, impegnata con un caso molto più grave, aveva detto di non poter intervenire, né di poter lasciare il paziente in codice rosso. Alla fine, solo l’intervento dei vigilanti, ha impedito che l’aggressione nei confronti dell’infermiera, diventasse fisica, oltreché verbale.