TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

Seduta pomeridiana per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match contro il Cagliari per il posticipo della 35esima giornata di Serie A, in programma domenica alle ore 20.30. In avvio la squadra ha svolto attivazione a secco. Successivamente seduta tecnico tattica. Chiusura con partitina a campo ridotto. Insigne ha svolto la prima parte col gruppo e successivamente ha seguito la propria tabella personalizzata. Differenziato per Diawara.

ad

L’addio del club azzurro all’ex difensore Comaschi

“Il Presidente Aurelio De Laurentiis, i dirigenti, lo staff tecnico, la squadra e tutta la SSC Napoli esprimono profondo cordoglio e si uniscono al dolore per la scomparsa di Luciano Comaschi, difensore azzurro degli Anni 50”. E’ quanto si legge in una nota sul sito del Napoli. Comaschi ha vestito la maglia azzurra dal 1951 al 1960, collezionando ben 251 presenze con il Napoli (settimo posto nella classifica presenze all-time) segnando anche 4 gol.

 

Il Milan sogna Sarri per la panchina

Intanto, in attesa che cominci il mercato dei calciatori e’ gia’ in fermento quello degli allenatori. Per l’estate si annunciano cambiamenti, e tengono banco discorsi che riguardano tutte le ‘grandi’. In primis la Juventus, perche’ al di la’ delle parole dette da Andrea Agnelli e Massimiliano Allegri non e’ ancora certo che il tecnico degli ultimi cinque scudetti rimanga nella Torino bianconera. Non a caso, ci sarebbe stata una telefonata di Agnelli a Pep Guardiola all’indomani dell’eliminazione del Manchester City dalla Champions. Ed e’ proprio il catalano il grande sogno della dirigenza juventina. Bisogna anche tenere conto che Allegri ha ancora un anno di contratto con la Juve e che se dovesse rimanere chiedera’ che venga prolungato di altri dodici mesi. All’Inter il futuro di Luciano Spalletti dipende dall’entrata in Champions League. Se i nerazzurri giocheranno nell’Europa che conta il tecnico attualmente in carica dovrebbe rimanere, anche perche’, risultati a parte, sarebbe molto oneroso mandarlo via, visto che ha altri due anni di contratto per se’ e il suo numeroso staff.

Nella Milano rossonera sembra destinata a concludersi l’esperienza di Rino Gattuso in panchina, anche se dovesse raggiungere la Champions. Come nuovo allenatore milanista prende corpo l’ipotesi di Eusebio Di Francesco, che sembrava destinato alla Fiorentina prima dell’arrivo di Vincenzo Montella. A Milanello avevano pensato anche a Maurizio Sarri, pero’ l’ex ‘nocchiero’ del Napoli (dove rimarra’ sicuramente Carlo Ancelotti) avrebbe fatto capire di voler rimanere al Chelsea. A Roma il sogno di tutti e’ diventato Antonio Conte, che ha avuto degli incontri con la dirigenza giallorossa e che a Trigoria ritroverebbe l’amico, e conterraneo, Gianluca Petrachi, il cui arrivo in giallorosso e’ stato deciso non dal consulente Franco Baldini ma dal presidente James Pallotta dopo un colloquio con lo stesso Petrachi che c’e’ stato a Boston.

 

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA:
CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT