Sono i dipendenti della Whirlpool di Via Argine, della Dema di Somma Vesuviana e della Jabil di Marcianise

L’emergenza Covid-19 e il lockdown hanno provocato anche il congelamento delle trattative principiate per salvare posti di lavoro presso stabilimenti campani. Ed è per questo, che nelle scorse ore, i sindacati hanno inviato una lettera all’attenzione del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, affinché non si abbassi la guardia e si intervenga per la tutela dell’occupazione. Attualmente, a rischio, ci sono, in totale, 1.520 posti. Nello specifico, sono 420 i lavoratori della Whirlpool di Via Argine, lo stabilimento dovrebbe essere chiuso entro il prossimo ottobre; 750 quelli della Dema (azienda aerospaziale di Somma Vesuviana), per la quale a fine maggio si andrà alla Fallimentare; 350 i lavoratori dichiarati in esubero dalla Jabil di Marcianise. Il focus è stato realizzato dal Corriere del Mezzogiorno.