carabinieri arresto

Inseguito e bloccato dai militari dell’Arma

Incredibile quanto accaduto nelle scorse ore. Per sfuggire ai carabinieri che lo cercavano per una rapina a due ragazzi, ha chiesto un passaggio in auto proprio a una delle vittime, che ha richiamato l’attenzione dei militari. Così per un 23enne sono scattate le manette ed ora si trova agli arresti domiciliari. Il fatto è avvenuto a Marano. Due giovani, mentre passeggiavano lungo Corso Europa, sono stati avvicinati dal 23enne che con minacce di morte, spintoni e qualche percossa aveva chiesto loro prima il cellulare per fare una chiamata, poi due euro, infine aveva pretesto 25 euro che aveva intravisto nel portafogli di uno dei due. Poi si era dileguato a piedi nella zona del centro cittadino.

Dopo pochi minuti dalla chiamata al 112 era intervenuta sul posto una pattuglia della sezione radiomobile della Compagnia di Marano che aveva acquisito le prime informazioni e la descrizione dell’autore del raid, per rintracciarlo. Perlustrando le strade del centro lo avevano trovavano nei pressi di un centro scommesse e lui, accortosi dei militari e sentendosi scoperto, aveva provato ad allontanarsi dalla pattuglia chiedendo un passaggio agli occupanti di una macchina in transito. Non si aspettava però di trovare alla guida dell’auto proprio uno dei due ragazzi appena rapinati che, riconoscendolo, ha richiamato l’attenzione dei carabinieri. Mentre i militari correvano da loro, il 23enne ha provato di nuovo a fuggire aprendo la portiera dell’auto e scappando, ma è stato rincorso e bloccato.

ad

1 commento

Comments are closed.