Paul McCartney

I biglietti per lo spettacolo in Piazza del Plebiscito non sono rimborsabili, a disposizione dei fan delusi soltanto un voucher per un eventuale nuovo spettacolo di Sir Paul

Più di 3.600 fan sono scesi sul sentiero di guerra e sono pronti a dare battaglia, per vedersi restituiti i soldi spesi per accaparrarsi un biglietto (ne sono stati venduti in totale 15mila) per assistere al concerto di Paul McCartney. Quello che si sarebbe dovuto tenere in Piazza del Plebiscito, a Napoli, il prossimo 10 giugno. L’evento è stato cancellato a causa dell’emergenza coronavirus, ma i tagliandi (prezzi da 78 a 130 euro, fino ad arrivare ai «biglietti d’oro», quelli da 220 euro) non sono stati rimborsati. A disposizione – previa richiesta entro il prossimo 17 giugno – solo un voucher per assistere, eventualmente a un altro spettacolo. Ragion per cui più di tremila fan delusi sono pronti a intentare causa contro gli organizzatori del concerto saltato. L’ultima circostanza è stata riportata dal quotidiano la Repubblica.

Riproduzione Riservata