La nota del Comune di Napoli

Nella giornata di oggi sono iniziate le fasi di montaggio della seconda linea dell’impianto di cremazione della città di Napoli. La nuova linea va ad aggiungersi alla prima inaugurata lo scorso febbraio ubicata nell’impainto di cremazione realizzata dal comune di Napoli in Via Santa Maria del Pianto, ed a questa se ne aggiungerà una terza che sarà installata la settimana prossima completando così l’intero impianto. E’ quanto si legge in una nota del Comune di Napoli.

E’ apprezzabile – afferma il Vicesindaco con delega ai Cimiteri, Enrico Panini la celerità con cui dalla stipula del contratto con il concessionario, avvenuta lo scorso 28 dicembre 2018, siamo arrivati in meno di un anno alla fase gestionale e funzionale di tre impianti crematori. In questo modo andiamo incontro alle esigenze di moltissimi cittadini napoletani che non dovranno più sostenere la spesa di lunghi trasporti funebri per la cremazione di un proprio caro. Basti pensare all’ultimo dato ufficiale del 2017, secondo il quale oltre il 70% dei cittadini napoletani (7499 persone nell’anno 2017) ha scelto la cremazione. A partire dal prossimo anno, in fase di regime dei tre impianti, passeremo dalla attuale capacità di 10/12 a 30/36 cremazioni al giorno. Con le tariffe per il 2020 sarà nostra cura sostenere, con i costi e gli orari di accesso, le imprese che correttamente hanno fin da subito appoggiato le attuali scelte amministrative“.

ad