mercoledì, Febbraio 1, 2023
HomeNotizie di CronacaL'incredibile profitto del ras: in inverno un guadagno del 3000%

L’incredibile profitto del ras: in inverno un guadagno del 3000%

Campi di granoturco per nascondere la marijuana e ingannare le forze dell’ordine

Guadagnare tantissimi soldi in poco tempo, anche con mezzi illeciti. È uno degli obiettivi principali del clan dei Casalesi. E lo era anche di Giovanni Della Corte, considerato esponente di spicco della fazione degli Schiavone. Durante una conversazione Della Corte viene ascoltato dagli inquirenti mentre esprime l’intenzione di seminare piante di marijuana. Lo si evince nell’ordinanza che a novembre ha colpito gli Schiavone e i Bidognetti.

La piantagione, secondo quanto riferiscono gli investigatori, doveva essere localizzata in una masseria di San Tammaro (CE). Insieme a due persone non indagate, inizia a discutere sulle modalità di coltivazione «concordando sul fatto che sarebbe stato opportuno seminare in prima battuta del granoturco, che ha una crescita più lenta, e successivamente procedere con la semina della marijuana che in tal modo si sarebbero confuse con la prima coltura». Stratagemma per impedire che le forze dell’ordine scoprano il campo illegale durante le ricognizioni dall’alto.

Uno dei due sodali, non indagato, riferisce a Della Corte che «la spesa iniziale sarebbe stata di 18 mila euro da dividere in tre per l’acquisto di 3000 semi che entro la fine di agosto sarebbero diventata 3000 piante da “300-400 grammi” ciascuna». Della Corte esclama «in inverno sono 600 mila euro». Una cifra notevole che scatena l’entusiasmo del ras.

Articoli Correlati

- Advertisement -