Matteo Renzi e Andrea Cozzolino

Il dem attacca duramente il leader di Italia Viva, di cui un tempo era sostenitore, con un post su Facebook: fa insopportabili provocazioni, dovrebbe scegliere da che parte stare

“A gennaio, ben pagato, Matteo Renzi è volato in Arabia Saudita per partecipare a una conferenza organizzata da un think tank controllato dalla monarchia, nel bel mezzo di una crisi di Governo nazionale da lui fortemente voluta, pretestuosa e ingiustificata. Oggi definisce amico il potente principe ereditario Mohammed bin Salman, noto per i suoi metodi antidemocratici, considerato da alcune agenzie di intelligence e da diverse inchieste il mandante dell’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi, ucciso nel 2018 a Istanbul, in Turchia”. Così, l’eurodeputato dem Andrea Cozzolino sul suo profilo Facebook inizia un post in cui attacca duramente Matteo Renzi, del quale, però, un tempo era un sostenitore entusiasta.

Insomma, Cozzolino si scopre antirenziano convinto, definendo le parole del leader di Italia Viva come “insopportabili provocazioni di chi antepone i propri guadagni personali alla sicurezza nazionale e alla credibilità dell’Italia nel mondo”. Infine, l’invito diretto: “dovrebbe scegliere da che parte stare, dalla parte degli amici, che ognuno è libero di scegliersi o dalla parte dello Stato democratico di cui è senatore in carica”.

ad
Riproduzione Riservata