Franca Leosini (immagine tratta da una trasmissione condotta dalla giornalista napoletana)

La giornalista e conduttrice televisiva napoletana interviene nel dibattito sui murales celebrativi

Assolutamente contro la realizzazione di murales, come di altarini, in memoria di criminali. E’ la posizione di Franca Leosini, giornalista e conduttrice televisiva napoletana, che interviene nel dibattito che da alcune settimane focalizza l’attenzione di politica e opinione pubblica a Napoli, quello delle «installazioni» dedicate ai baby-rapinatori Ugo Russo e Luigi Caiafa (quest’ultima cancellata nei giorni scorsi). «Assurdo ergere a martiri questi minorenni morti per scelte criminali. I martiri sono altri», ha affermato Leosini nel corso di una intervista realizzata da Giuliana Covella e pubblicata oggi sul quotidiano Il Mattino.

Riproduzione Riservata