L'aula del consiglio regionale della Campania

I consiglieri regionali Daniele, Ciaramella e Chianese: interventi necessari per gli aspetti sociosanitari e formativi

È già calendarizzato in commissione e dovrebbe approdare in Consiglio regionale già il prossimo 4 agosto. Questo l’obiettivo per l’approvazione del testo unificato di legge contro l’omofobia. Il provvedimento è una sintesi di quattro diverse proposte di legge, dal centrodestra al centrosinistra, con un lavoro di nove mesi in commissione. Un parto in pratica questa legge, ma che sta arrivando a compimento. Pare infatti che si stia tentando di portare il testo nella prossima seduta dell’assemblea regionale, che dovrebbe tenersi il 4 agosto.

«Misure per la prevenzione e il contrasto alla violenza e alle discriminazioni di genere è il testo di legge unificato collazionato dopo mesi di lavoro in sottocommissione con la collaborazione di tante associazioni che lavorano per la tutela dei diritti lgbt» spiegano i consiglieri regionali Pd Gianluca Daniele, Antonella Ciaramella e Giovanni Chianese. «Riteniamo importantissimo – chiariscono i tre democrat – dare seguito e finalizzare il percorso intrapreso, ormai molti mesi fa, per approdare ad una legge regionale praticamente unica nel suo genere». Basti pensare che solo oggi, in Parlamento, alla Camera, si sta discutendo di un disegno di legge nazionale contro l’omofobia.

ad

«Quello della Regione Campania – continuano i consiglieri – conterrà degli interventi importantissimi di carattere sociosanitario o relativi alle case di accoglienza, ma anche percorsi informativi dedicati alle scuole e finalizzati al contrasto al bullismo. Per questi motivi – concludono Daniele, Ciaramella e Chianese – auspichiamo che la legge approdi in Consiglio Regionale nel più breve tempo possibile e che diventi legge della Campania». La Campania sarebbe così capofila in Italia per una legge regionale contro l’omofobia.