martedì, Novembre 29, 2022
HomeNotizie di PoliticaLe ultime notizie di politica a Napoli

Le ultime notizie di politica a Napoli

Maresca: «Napoli sia sede della banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo»

«Se cresce il Sud cresce l’Italia, se cresce l’Italia cresce l’Europa. Condividiamo in pieno le parole utilizzate da Renato Brunetta per commentare l’uscita dell’ex premier Conte sul Nord locomotiva del Paese. Noi aggiungiamo che se cresce Napoli cresce una nuova Europa del Mediterraneo, dove la nostra città può recuperare il ruolo storico di capitale non solo culturale, ma anche di sviluppo. Per farlo vorremmo candidare Napoli ad ospitare la BERS, la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, una delle istituzioni finanziarie internazionali che opera in Europa per favorire riforme economiche e strutturali, e che ha oggi la sua sede centrale a Londra. Grazie all’interlocuzione già avviata nelle scorse settimane con i ministri Brunetta e Carfagna, ci impegneremo a fare di Napoli la nuova capitale del Mediterraneo». Lo afferma Catello Maresca, candidato sindaco del centrodestra a Napoli.

Manfredi: «Recupero strategico di una politica per la cultura»

«Il rilancio di Napoli va costruito a partire dal recupero strategico di una politica per la cultura. Lo faremo offrendo alla città una prospettiva inedita: l’intesa con i grandi organismi sovranazionali e la piena sinergia con le università, gli istituti culturali e le associazioni cittadine». È quanto dichiara Gaetano Manfredi, candidato sindaco del centrosinistra a Napoli.

«Cominceremo con la riqualificazione dei grandi spazi urbani adatti a contenere arte, cultura e spettacolo. Attenzione e ascolto permanente ai tanti artisti rimasti in questi anni isolati, saranno le direttrici della nostra azione. Sapremo valorizzare le tante energie creative della città e della sua aerea metropolitana, recuperando la vocazione naturale di Napoli: città del genio artistico» ha concluso.

Incendio Officina delle Culture, Giammarino: «Al fianco dell’associazione con azioni concrete»

A seguito del vile gesto che ha visto l’incendio doloso da parte di sconosciuti ai locali del bene gestito da «Officina delle Culture – Gelsomina Verde» di Scampia, il presidente Ciro Corona ha invitato alla mobilitazione popolare del prossimo 2 settembre che si svolgerà sempre a Scampia, anche Gino Giammarino assieme agli altri candidati a Sindaco per Napoli ed a numerose altre istituzioni.

La risposta positiva da parte del candidato-editore è arrivata immediatamente, accompagnata da un’azione di rilancio concreta. «Sono vicino a Ciro Corona ed alla sua associazione, nella mia doppia veste di Candidato Sindaco a Napoli ed editore puro. Preferendo le azioni concrete alle passerelle, ho deciso, unitamente alla ferma condanna di quest’atto inqualificabile, di collegare solidarietà ed unità di intenti ad un’iniziativa che la casa editrice stava già mettendo in campo» afferma Gino Giammarino.

«Si tratta – spiega il candidato ed editore – di un numero speciale de Il Brigante, intitolato appunto «Uno, nessuno e centomila» per spiegare ai napoletani non solo la mia proposta per Napoli, ma anche quella dei cosiddetti candidati outsiders che trovano difficile strada nella comunicazione. «La pubblicazione straordinaria – prosegue – verrà distribuita gratuitamente in città e verrà realizzata grazie alle donazioni dei tanti meridionali ed imprese che sostengono l’iniziativa». «Dunque – sottolinea -, ho deciso che tutta la quota delle donazioni eccedente la spesa per la stampa di questo numero verrà devoluta all’Officina delle Culture per contribuire – conclude -, concretamente al ripristino dei luoghi e delle cose danneggiati».

Guarino: «Diamo normalità al Napoli e trasporti dignitosi per i cittadini»

«Ancora una volta le cronache raccontano i guasti, per non dire lo sfascio, del trasporto pubblico. La Funicolare di Chiaia è rotta, quella di Montesanto è ferma per mancanza di personale. La Metro 1 non è dato sapere quando e in quale tratta funzioni, per non parlare delle attese indecenti e piene di incognite tra una corsa e l’altra. Ai pubblici amministratori che si sono resi responsabili di questo scempio non andrebbe consentito ricandidarsi». Parola dell’avvocato Riccardo Guarino, presidente dell’associazione ‘Rinascimento Partenopeo’ che appoggia il candidato sindaco Catello Maresca nelle elezioni comunali di Napoli.

«Se una pizzeria non fosse in grado di proporre una pizza all’altezza, i clienti non vi tornerebbero – insiste Guarino – Allo stesso modo come si può accordare nuovamente fiducia a persone che hanno dato chiara evidenza di incapacità nel gestire la città e i suoi trasporto». Né, aggiunge l’avvocato, si può credere in una ricetta miracolosa dispensata dal centrosinistra.

«Qualcuno dice che si dovrebbe creare un’azienda unica regionale di trasporto da far gestire ovviamente alla Regione. Ebbene, l’Eav che fa capo alla Regione non brilla certamente per efficienza: ha tolto 18 corse. Se questi sono i modelli virtuosi di cui si vanta il centrosinistra e a cui ambisce per il futuro del capoluogo partenopeo, allora – conclude Guarino – Napoli è una città senza speranze sul fronte dei trasporti. Napoli invece ha bisogno di normalità e di trasporti dignitosi per i cittadini».

Articoli Correlati

- Advertisement -