giovedì, Giugno 30, 2022
HomeNotizie di PoliticaLe ultime notizie di politica a Napoli

Le ultime notizie di politica a Napoli

Amministrative Napoli, Bassolino e Azione: insieme per riportare buongoverno in città

Strappare all’astensione il voto di tanti cittadini, girare la città quartiere per quartiere, riportare a Napoli la qualità della buona amministrazione. Sono le parole d’ordine della campagna elettorale del candidato sindaco di Napoli Antonio Bassolino, rilanciate in un incontro pubblico, organizzato da Napoli in Azione e Campania in Azione, con il senatore di Azione, Matteo Richetti.

“La mia candidatura è importante – ha detto Bassolino – perché non si tratta di trasferire o trapiantare da Roma a Napoli alleanze o esperienze politiche che sono in difficoltà anche a Roma. In un momento di crisi come questo, è dalle città che bisogna partire per trovare soluzioni in modo creativo. La città va motivata, contrastando la sfiducia che oggi si respira”.

“Se potessi dare un consiglio ad ogni singolo napoletano – ha aggiunto Richetti – gli direi: di scegliere chi lavora per la cura e per le relazioni. A Napoli c’è una sfida politica, siamo al fianco di chi, con un certo stile, dice quello che fa e fa quello che dice. Con Antonio Bassolino andiamo a vincere”.

“Il mio chiodo fisso è recuperare voti dall’astensionismo che è il primo partito in Italia e a Napoli. Dobbiamo avere una città nella quale la politica governa i processi e non lascia tutti senza regole. Urbanistica, trasporti, industria, ambiente e tecnologia vanno guidati nell’ottica metropolitana. Oggi Napoli è senza maggioranza e senza opposizione. Noi costruiremo una grande squadra fatta di giovani competenti – ha concluso Bassolino – perché il Comune è un’azienda che deve essere ben governata, e solo così si farà il meglio per la città e la comunità”.

«Manfredi ha copiato lo slogan elettorale dal Mann»

“Cominciamo finalmente a leggere le prime proposte di programma per Napoli dell’ex Rettore Gaetano Manfredi. In una città dove ci sono fior di disoccupati, Manfredi ha assunto un guru inglese per farsi aiutare in campagna elettorale. Poi abbiamo scoperto che il guru inglese, intervistato da un giornale napoletano, per far conosce e digerire Manfredi ai napoletani gli toglierà gli occhiali, forse gli farà crescere la barba come quella che ha Maresca e infine ce lo farà vedere su sfondi verdi in modo tale che l’uomo del cemento armato sembrerà persino green. Infine, sempre a leggere il guru inglese, i primi slogan ci mostreranno un Manfredi sorprendente. E in effetti, il primo manifesto elettorale di Manfredi è davvero sorprendente. Lo slogan “ricomincio da Te” è una copia della campagna di comunicazione del Museo Archeologico Nazionale di Napoli (Mann) del giugno del 2020. Chissà che cos’altro dobbiamo aspettarci dal sorprendente Manfredi. Noi ci saremmo aspettati, ad esempio, che condannasse subito l’uso della violenza fisica da parte di alcuni suoi supporters. Ma si vede che a Manfredi ancora non hanno detto che uno dei signori che ieri l’hanno portato in giro per i Quartieri Spagnoli ha spaccato la testa e sfigurato il volto di un suo presunto contestatore. Ma c’è tempo sempre per condannare i violenti e cominciare a parlare di cose da fare per Napoli”. È quanto dichiara Nicola Mercurio, responsabile del movimento politico “Sarà Napoli”, all’origine della candidatura di Catello Maresca a sindaco di Napoli e da cui nascerà poi la lista di Maresca che si presenterà insieme ai partiti del centrodestra.

De Luca punta ancora le scuole: lezioni in presenza solo con l’80% degli alunni vaccinati

“Oggi lavoriamo per evitare, se possibile, la Dad e aprire tutte le scuole in sicurezza”. A dirlo è il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, durante una diretta Facebook. Il governatore ricorda che “avere immunizzato già oggi tutto il personale scolastico è il presupposto indispensabile per riaprire le scuole a settembre”, ma ciò non basta se non si completa anche “la vaccinazione degli alunni”.

“Noi continuiamo a vaccinare anche gli under 18, però, è evidente che per riaprire gli istituti in presenza, dobbiamo completare almeno per l’80% la vaccinazione degli alunni anche al di sotto dei 18 anni”, evidenzia De Luca, il quale ribadisce che le aperture dell’anno scolastico saranno decise in relazione “al livello di vaccinazione conseguito nei confronti degli studenti”.

“Ci stiamo preparando per utilizzare a pieno regime l’ultima settimana di agosto ed i primi 15 giorni di settembre, per vaccinare tutta la popolazione studentesca. E’ l’unica possibilità che abbiamo per aprire le scuole in presenza, il resto sono chiacchiere al vento”, conclude De Luca.

Fulvio Martusciello: con Manfredi picchiatori di professione

“L’episodio di violenza di ieri testimonia quale tipologia di citta’ si stia coagulando attorno a Manfredi. I picchiatori di professione, i trasformisti, i condannati, gli indagati, gli imputati, manca poco a Manfredi per completare la lista”. Cosi’ Fulvio Martusciello, eurodeputato e coordinatore cittadino di Forza Italia Napoli, commenta gli episodi di tensione nei Quartieri Spagnoli durante una passeggiata del candidato sindaco Gaetano Manfredi.

Leggi anche...

- Advertisement -