lunedì, Gennaio 24, 2022
HomeNotizie di PoliticaLe ultime notizie di politica a Napoli

Le ultime notizie di politica a Napoli

Martusciello: «Preoccupati, Governo non ci ascolta»

«L’intervento nella finanziaria per ripianare i debiti del Comune di Napoli, sta lentamente arretrando tra le priorità del Governo e mi dicono che al momento non è materia di discussione. Siamo preoccupati per l’irrilevanza della nostra città e ci prepariamo a ogni forma di mobilitazione». Così, in una nota, Fulvio Martusciello coordinatore cittadino di Forza Italia Napoli.

Beni confiscati, Zinzi: «Pnrr strumento per messaggio di legalità»

«Il Piano nazionale di ripresa e di resilienza può rivelarsi un importante strumento per ripristinare un messaggio di legalità sui territori, attraverso l’opportunità data ai Comuni di valorizzare appieno i beni confiscati». Lo afferma il presidente della Commissione Anticamorra e Beni Confiscati della Regione Campania, Gianpiero Zinzi, a margine della seduta di oggi dell’Osservatorio regionale dei Beni Confiscati, di cui è componente.

«Sul tema – spiega – avvieremo in Commissione speciale Anticamorra una serie di audizioni per coadiuvare gli Enti locali in queste fasi. Occorre incentivare una nuova sensibilità delle Amministrazioni comunali sulla centralità dei beni confiscati come veicolo di riscatto dei territori. In tale direzione è fondamentale l’ottima sinergia istituzionale avviata tra la Commissione e l’Assessorato regionale alla Legalità guidato dal Prefetto Mario Morcone».

Leonardo, Nappi: «Tavolo su attività partecipate pubbliche»

«Solo oggi De Luca ha scoperto quello che si sta verificando da anni: la progressiva spoliazione della presenza dell’industria pubblica in Campania. Che stava facendo quando è stata venduta Ansaldo Breda e Sts ai giapponesi? Quale diretta Facebook stava tenendo quando sono stati annunciati negli ultimi anni, i piani industriali di Leonardo che espressamente prevedevano lo spostamento in altre parti del Paese di pezzi significativi della produzione della partecipata di Stato? Ora, abbia l’umiltà di confrontarsi con le forze politiche e le parti sociali per presentare un piano al Governo». Lo afferma Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania. «Noi abbiamo le idee chiare e sappiamo che questo Governo, grazie ai ministri della Lega, è ben disposto ad accompagnare proposte concrete e serie. Proposte – sottolinea – di cui, purtroppo, questa amministrazione regionale è totalmente sprovvista. Lo confermano lo stato dell’occupazione in Campania e l’assenza di qualsivoglia misura a sostegno delle imprese. Aspettiamo fiduciosi che De Luca prenda atto di ciò e inizi a farsi “aiutare”. I campani hanno bisogno di fatti».

Napoli, Calenda: «Singolare il comportamento di Manfredi»

«Io sono favorevole ad aiutare le città che si sono indebitate ma non si può fare una sola eccezione per Napoli, il sostegno va dato a tutte». Lo ha detto il leader di Azione, Carlo Calenda, parlando a Napoli dinanzi a numerosi manifestanti che si sono ritrovati oggi alla stazione marittima. A giudizio di Calenda, comunque, «ci deve essere un piano economico-finanziario sostenibile e convalidato». Calenda non ha mancato l’occasione per definire le scelte del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi «un po’ singolare. Prima dice che si candida e poi dice di noi, poi quando arriva dice che se ne va se il debito c’è. Deve fare un piano di cassa dettagliato quanto della copertura delle spese future per gli investimenti per Napoli possano venire dal Pnrr, quanto dalla gestione ordinaria possibilmente più efficiente».

Manfredi: «Questione lungomare? Prima riaprire galleria Vittoria»

«In primo luogo per poter parlare del lungomare dobbiamo prima riaprire la galleria (Vittoria, ndr)». Lo ha dichiarato il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, rispondendo ai giornalisti su una possibile riapertura al traffico veicolare del lungomare cittadino. «Ci auguriamo che nei prossimi giorni», ha detto il primo cittadino, «malgrado questo furto che c’è stato nei mesi scorsi (il riferimento è ai cavi di rame, oltre un chilometro, sottratti dall’impianto di aerazione, ndr), riusciremo a riaprire la galleria che è quello che si aspettano i napoletani. Oggi – ha proseguito – abbiamo la necessità di avere un approccio molto tecnico sui temi della mobilità e anche la collaborazione con Aci è molto importante perché ci consente di avere dati e informazioni di cui abbiamo molto bisogno. Questo ci consentirà di fare delle scelte appropriate per quanto riguarda il lungomare in maniera tale da massimizzare la chiusura compatibilmente con quelle che sono le esigenze del traffico valuntando, quindi, durante la settimana, quali sono i giorni e gli orari indispensabili in cui venga garantita l’apertura».

Leggi anche...

- Advertisement -