lunedì, Novembre 29, 2021
Home Notizie di Politica Le ultime notizie di politica a Napoli

Le ultime notizie di politica a Napoli

- Advertisement -

Carfagna: «Bagnoli, un disastro figlio del peggiore immobilismo»

«Bagnoli è – senza retorica – una ferita aperta per Napoli e l’Italia intera. Un disastro ambientale e sociale figlio del peggiore immobilismo e dello scaricabarile tra soggetti istituzionali diversi». Lo ha detto la ministra per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, nel corso del Question Time alla Camera, in risposta all’interrogazione del deputato Carlo Sarro e del gruppo di Forza Italia, sulla bonifica e il risanamento dell’ex area industriale di Bagnoli. «Oggi – ha aggiunto – il suo risanamento è un dovere morale. Con questa consapevolezza siamo intervenuti con il dl 152. Il messaggio che vogliamo mandare a ciascun soggetto coinvolto nella bonifica e più oltre ad ogni singolo napoletano è che Bagnoli oggi non è più la causa persa della città, ma il progetto numero uno della sua rinascita. Un progetto su cui lo Stato accende i riflettori: basta sprechi di risorse, basta ritardi, basta conflitti tra autorità», ha concluso la ministra.

Manfredi: «Pnrr? C’è troppa aspettativa, sarà difficile realizzarlo»

«Voglio esprimere una preoccupazione che avverto tutti i giorni, tutti aspettano che il Pnrr risolva i problemi del mondo, c’è una aspettativa che va al di là di quello che il pnrr riuscirà a fare. Tutti pensano che cambierà la loro vita e il loro lavoro, noi sappiamo che non sarà facile che sia così». Così il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi parlando all’assemblea dei sindaci progressisti e riformisti a Roma. Secondo il primo cittadino «il Pnrr è molto difficile da realizzare. Nel mio comune c’è pochissimo personale e questo problema è di tanti sindaci di Italia e del Sud. Abbiamo grandi difficoltà di realizzazione».

«Così si corre il rischio di far nascere nuovamente l’antipolitica se raccontiamo che tutto va meglio ma poi la gente sta peggio. Il grande impegno che dobbiamo mettere in campo e che farà la differenza del Pd e del campo progressista è quello di prendersi cura delle persone, coltivare questa speranza che c’è. Ma dobbiamo anche avere la consapevolezza che se perdiamo questa opportunità avremo un rimbalzo di sofferenze e di odio sociale che difficilmente riusciremo a gestire», conclude Manfredi.

Terza dose vaccino, Nappi (Lega): «Strani sms di convocazione. Occhio a frodi telematiche»

«Da alcuni giorni, soprattutto sulle utenze di persone anziane, stanno arrivando sms che invitano a recarsi in hub, per sottoporsi alla terza dose di vaccino. Sono numerose le segnalazioni giunte anche ai medici di base che operano sul nostro territorio, da parte di chi riceve il messaggio e chiede spiegazioni, messo in allarme dalla comunicazione improvvisa e dal fatto che il luogo da raggiungere dista non meno di 20 chilometri dal comune di residenza. C’è da chiedersi se si tratti di un bug del sistema informatico – anche se, per fare la terza dose, in Campania basta recarsi in un hub, senza bisogno di alcuna prenotazione né di ricevere sms di conferma – oppure di messaggi fake (non spediti dal servizio regionale), di quelli che magari contengono link che, una volta aperti, innescherebbero l’installazione di un programma che disturba il normale funzionamento del cellulare. Provvederemo, in ogni caso, a segnalare la cosa alle Asl di competenza e alla polizia postale, per fare piena luce sulla vicenda. Si trattasse di un tentativo di hackeraggio ci troveremmo davanti a un’azione inqualificabile, che per di più fa leva sugli stati d’animo legati all’emergenza pandemica e vede vittime perfette soggetti fragili come gli anziani, che hanno poca dimestichezza con telefonini e mezzi telematici». Lo denuncia Severino Nappi, consigliere regionale della Lega in Campania.

Clemente: «Rispettati tempi per lavori Galleria Vittoria»

«C’è soddisfazione nell’apprendere che i tempi previsti per la ristrutturazione della galleria Vittoria sono stati rispettati, così come previsto dal contratto firmato dal Comune di Napoli e da Anas». Lo dichiara Alessandra Clemente, consigliera comunale del gruppo Misto ed ex assessora ai Lavori pubblici del Comune di Napoli. «Un lavoro complesso – aggiunge Clemente -, effettuato su di un’opera imponente alla quale da decenni non veniva effettuata la dovuta manutenzione, aggravato dalla stringente difficoltà nel reperimento delle risorse finanziarie, dato il momento di eccezionale gravità vissuto dalla città. Grazie allo sforzo profuso dalla precedente amministrazione, capace di recuperare e stanziare due milioni di euro e dall’ente concessionario del lavori, Napoli potrà riavere uno dei suoi assi viari principali, dopo mesi di sofferenza». «L’augurio – spiega l’ex assessora – è che adesso la procura, fatti i dovuti e necessari controlli riguardanti la sicurezza della Galleria, possa riconsegnare l’opera alla città entro Natale per favorire la definitiva ripresa delle attività commerciali della zona».

Riproduzione Riservata
- Advertisement -

Leggi anche...

- Advertisement -
Riproduzione Riservata