martedì, Agosto 9, 2022
HomeNotizie di Cronaca«Il lavoro per evitare il reclutamento di giovani da parte della camorra»

«Il lavoro per evitare il reclutamento di giovani da parte della camorra»

La manifestazione si è tenuta a Napoli

Ha sottolineato la fondamentale importanza del lavoro, Federico Cafiero De Raho. «Il lavoro è uno degli elementi fondamentali per escludere l’inserimento dei giovani nelle organizzazioni criminali». A parlare è il procuratore nazionale Antimafia, a Napoli per la giornata di chiusura della terza edizione della Active school jobs, promossa dal Movimento cristiano dei lavoratori. La disoccupazione spinge «a volte i giovani che non riescono a trovare lavoro a rivolgersi ad ‘altri datori di lavoro’: i criminali». «I criminali – ha affermato De Raho – sono sempre disposti a dare denaro in cambio di lavori, a volte solo trasporto di stupefacenti o detenzione di armi, a volte con la partecipazione a piccole azioni che diventano poi più gravi con l’inserimento nella organizzazione». «Questo è quello che riscontriamo spesso – ha concluso il procuratore – nei giovani che entrano nella camorra».

Leggi anche...

- Advertisement -