sabato, Novembre 26, 2022
HomeNotizie di PoliticaL'autogol di Lanzotti: «Turatevi il naso e votate Terzo polo»

L’autogol di Lanzotti: «Turatevi il naso e votate Terzo polo»

di Emiliano Caliendo

Scivolone social dell’ex consigliere comunale (oggi renzian-calendiano): «Se non vi piacciono i leader perché sono antipatici…»

Turatevi il naso e votate Terzo Polo. Sembra questo il messaggio che traspare da un post su Facebook firmato Stanislao Lanzotti, animatore del gruppo civico Azzurri per Napoli, che ha recentemente comunicato il suo sostegno al Terzo Polo di Azione e Italia Viva. «Se non vi sono simpatici Calenda e Renzi – scrive l’ex consigliere comunale di Forza Italia – ma volete stabilità e ambite a ritornare ad una politica valoriale dovete solo turarvi il naso e votare lo stesso al centro». Insomma, non il più riuscito degli appelli al voto. Quello che appare come un vero e proprio scivolone comunicativo si conclude così: «Se amate la politica e vi siete rotti le scatole del bipolarismo/bipopulistico, domani dovete TURARVI NASO e andare a votare per un progetto. L’unico che possa dare in prospettiva stabilità al paese».

Parole che sembrerebbero raccontare di un’adesione ad «un progetto», appunto, non del tutto convinta dal momento in cui ci sarebbe bisogno di tapparsi le narici dall’olezzo votando la lista targata Calenda-Renzi. A chi gli fa notare la cosa nella sezione commenti, soprattutto allibiti esponenti di Azione, Lanzotti precisa: «Infatti non ho detto che TUTTI si debbano turare il naso (io ad esempio voto convintamente). Dico che a molti di inclinazione centrista NON stanno simpatici i due leaders. A loro dico: voi non state votando il capo ma il progetto. Questo forse è più chiaro. Di capi ne abbiamo avuti molti negli ultimi anni. Di progetti pochi, anzi zero».

Perché votare Azione, allora?

Allora viene da chiedersi spontaneamente: sono forse i capi politici del Terzo Polo a puzzare? Forse Calenda, da cui Lanzotti e gli ex forzisti sono più lontani rispetto, invece, al leader di Italia Viva Matteo Renzi? Forse la verità è in un altro commento del Nostro: «Io voto un progetto, non Azione e non devo chiedere permesso a lei. Le ripeto – risponde ad un altro “azionista” inferocito per il post – in politica contano i numeri e le polemiche non mi interessano. Se volete un confronto dopo lunedì ben lieto. Adesso pensiamo a fare i voti. Il 5,6% di Azzurri per Napoli (risultato delle ultime elezioni amministrative napoletane ndr) sta confluendo totalmente e peserà nelle urne. Molti forzisti stanno arrivando e Napoli sarà come sempre il laboratorio del nuovo progetto. A presto».

Azzurri per Napoli resta saldamente cesariana

Traduzione dal politichese: il progetto del nuovo partito di centro che verrà, soprattutto a Napoli, non potrà prescindere dall’area politica degli ex di Forza Italia che hanno sempre fatto riferimento agli ex dirigenti azzurri Luigi e Armando Cesaro.

Articoli Correlati

- Advertisement -