Laura Bismuto e Luigi de Magistris

di Giancarlo Tommasone

Non se le mandano a dire, anzi se le scrivono su Facebook, l’assessore al Bilancio, Enrico Panini e la consigliera Laura Bismuto. Il tema è «l’opportunista» e da quanto si intuisce, ma pure dalla circostanza temporale con la quale sono apparsi i messaggi, avrebbe a che vedere con l’occupazione degli uffici dell’assessorato al Bilancio da parte di un gruppo di manifestanti (che rischiano di essere sfrattati dallo stabile occupato in Piazza Miraglia).

ad
Gli attivisti ‘no-fitto’ occupano Palazzo San Giacomo

Il tema dello scontro
su facebook e’ L’opportunista:
Enrico Panini Vs Laura bismuto

Enrico Panini, assessore al Bilancio del Comune di Napoli e segretario nazionale di deMa

Comincia proprio Panini, che alle 00.23 di ieri scrive: «Chi è l’opportunista al quale dedico il mio pensiero, vi chiederete amici ed amiche cari e care della notte? Sappiate che io l’ho incontrato e ne parlo perché è pericoloso. Nella mia esperienza (non vasta, per fortuna) potrei descriverlo così: è quello che usa la disponibilità delle istituzioni democratiche al massimo, tanto mica saranno come le altre (ovvero, quelle con le quali non riuscivi neanche a parlare). Napoli a go go; è quello che ti sfrantuma mediamente ogni giorno con mille problemi, tutti importanti, e tu lo ringrazi e tu cerchi di risolvere tutto, ovviamente assumendoti le relative responsabilità che l’opportunista, con gran classe, ignora; è quello, tutto amico e poco lavato, soprattutto d’estate, che ti parla delle tue responsabilità; è quello che ti dice che, per fortuna, ci siete voi, ma ha copulato con molti altri nel frattempo; è quello che non si schiera mai, non è mai partigiano, perché l’opportunismo, suvvia, è un’arte raffinata. L’opportunista è quello che fa finta di non vederti per strada perché ha già architettato una sorpresa, magari per il giorno dopo. L’opportunista è quello che manda avanti gli altri, perché fa più scena. E più si possono richiamare i sentimenti e più l’opportunista è felice. L’opportunista e l’opportunismo è quello dal quale dobbiamo difenderci», scrive Panini. Che chiude affermando che «l’opportunista è un nemico delle persone. L’opportunista? Io lo schifo».

Arriva la risposta di Laura Bismuto. Passa circa un giorno
e sul profilo della consigliera compare il post, pure questo al vetriolo

Bismuto, intorno alle 23 di ieri posta il suo messaggio di risposta, anche questo al vetriolo: «#Opportunista è chi pensa di trovare, nei disagi della gente, sponda politica… Al punto da sentirsi in diritto di offendere e voltare le spalle quando quella stessa gente, per disperazione, decide di andarsi a prendere con le unghie e con i denti i propri diritti. Quella stessa gente per la quale ha il dovere di lavorare in silenzio e a testa bassa. Perché è pagato per questo. E quando si sbaglia o non si risponde ai bisogni, si dovrebbe avere la capacità di chiedere scusa o quanto meno di accettare le critiche. Non è la prima caduta di stile di quella che ritenevo essere una delle poche persone valide di questa giunta. Concludo citando le parole utilizzate dall’assessora Gaeta nei confronti dell’assessora D’Ambrosio: “Si vede che il collega è un po’ stressato”».

Continua dunque a respirarsi aria tesa all’interno del movimento arancione
a ottobre scorso il caso della chat segreta

Non dimentichiamo, tra l’altro, che la «pasionaria» Laura Bismuto, a ottobre scorso, in un messaggio inviato sulla chat segreta di deMa aveva scritto: «Ragazzi onestamente?… ma andatevene a fanculo!!! Avete proprio stancato! Siete dei borghesi alienati e fanatici! Io non bacio a terra dove passa nessuno, nemmeno dove passa mia mamma che mi ha dato la vita!!! Trattate Luigi (de Magistrisis, ndr) come un dio sceso in terra e questo certo non lo aiuta!». Nelle ore successive, poi, la Bismuto abbandonò la chat.