Il Tribunale di Napoli

La requisitoria del processo imbastito per otto persone, accusate di aver favorito la «fuga» di Michele Di Nardo

Sono imputati per aver favorito la latitanza del ras Michele Di Nardo, luogotenente del clan Mallardo di Giugliano. Di Nardo era stato arrestato a fine agosto del 2013, nel Cilento, dove aveva deciso di trascorrere un periodo di vacanza insieme alla compagna. In totale sono stati invocati 29 anni di carcere per le persone alla sbarra: Emma Angelino; Antonio Arguirlo; Felice Coletta; Antonietta D’Alterio; Annabella Riccio; Salvatore Di Tella; Giovanni Santonicola. Per questi ultimi è stata chiesta una pena di 3 anni e sei mesi a testa. Quattro anni e mezzo sono stati invocati, invece, per Luisa Borzacchelli. La notizia relativa alla requisitoria è stata riportata dal quotidiano Il Roma, nell’articolo a firma di Antonio Mangione.  

Riproduzione Riservata