Il blitz della Squadra Mobile.

Ieri sera personale della Squadra Mobile ha tratto in arresto F.S., napoletano di 49 anni, resosi irreperibile all’alba del 1 luglio scorso quando, all’esito di un’intensa attività d’indagine svolta dalla Squadra Mobile di Fermo, in collaborazione con la Squadra Mobile di Napoli, è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 4 persone raggiunte da gravi indizi di colpevolezza per rapina aggravata e lesioni.

L’attività investigativa ha avuto ad oggetto una rapina avvenuta il 26 febbraio scorso a Porto Sant’Elpidio in danno di un rappresentate di preziosi al quale sono stati sottratti gioielli per un valore di circa 10mila euro.

ad

Gli investigatori hanno ricostruito la dinamica dell’episodio delittuoso ed hanno individuato i 4 presunti responsabili che, utilizzando dei veicoli a noleggio, avevano seguito la vittima per diversi chilometri in attesa del momento giusto per realizzare la rapina.

Tutti gli elementi raccolti sono stati condivisi dall’Autorità Giudiziaria di Fermo che ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare eseguita nel mese di luglio a cui F.S. è riuscito a sottrarsi. L’incessante attività di ricerca ha portato, nella serata di ieri, ad individuare un’abitazione nella zona della Pignasecca quale luogo dove presumibilmente si nascondeva il ricercato. L’uomo è stato infatti trovato nell’immobile in compagnia di alcuni parenti.