arresti clan
I fari dell'Antimafia sul clan Ascione-Papale di Ercolano (foto di repertorio)

Attenzione massima della Dda e tra i vicoli di Ercolano torna lo smercio di stupefacenti

Nella città che ha combattuto e vinto la guerra contro la camorra, Ercolano, è massima l’attenzione degli 007 dell’Antimafia sui nuovi equilibri malavitosi, che potrebbero riportare alla ribalta il clan Ascione-Papale. La cosca con interessi anche nella confinante Torre del Greco, è stata protagonista, negli scorsi anni della sanguinosa guerra di camorra contro i Birra-Iacomino.

I fari della Dda si concentrano adesso su alcuni personaggi tornati in libertà di recente, tra essi si annoverano Giorgio Di Bartolomeo, il genero del boss deceduto, Raffaele Ascione anche detto ’o luongo; e Giuseppe Dantese, fratello del ras Natale. Entrambi attendono – per due diverse vicende – a piede libero il nuovo processo di secondo grado, dopo l’annullamento della Cassazione. Secondo quanto riporta il quotidiano Metropolis, l’attenzione di investigatori e inquirenti è massima anche relativamente al traffico di stupefacenti. L’attività legata allo spaccio di droga sarebbe tornata a spuntare tra i vicoli della città degli Scavi.

ad
Riproduzione Riservata