di Giancarlo Tommasone

Ne abbiamo individuati 4, tutti giovanissimi, età media 15 anni. In comune hanno le pose da boss su Facebook e Instagram e nelle scorse ore hanno postato tutti un articolo che racconta dell’accoltellamento di un 17enne sul lungomare di Napoli.

LA VIOLENZA DELLA PARANZA DI MERGELLINA
CHE SI VANTA SU FACEBOOK E INSTAGRAM

Usano i tag nei commenti e lo fanno rimbalzare da una bacheca all’altra. Inseguendo le tracce di quello che si potrebbe definire il capo di questa paranza, ci troviamo ad incrociare dati su dati che rivelano la presenza di un gruppo di ragazzi violenti nella zona di Mergellina.

Un gruppo che da mesi starebbe portando a termine azioni delittuose laddove risiedono i suoi componenti e nell’area dei baretti di Chiaia. Sui profili dei quattro, articoli postati in maniera preoccupante, poche ore dopo da quando sono avvenuti fatti d sangue. E quindi il gruppo ci notizia in maniera precisa del ferimento di un 19enne con un colpo di pistola a Chiaia lo scorso 22 aprile. Ma anche di risse sempre avvenute in quella che è la loro ‘area di competenza’ e di altri accoltellamenti.

FRASI E CITAZIONI DI FILM
PER CELEBRARE LA CAMORRA
SULLE BACHECHE FACEBOOK

Tra una foto di mister Sarri e una delle curve del San Paolo non è difficile imbattersi in video in cui protagonista è la violenza. Osannata anche attraverso citazioni celebri di padrini della camorra e frasi tratte da film di genere. “Se avessi fatto il prete ora sarei papa” (la frase è attribuita a Raffaele Cutolo, nda). Oppure “Davanti al dolore è il dolore a fermarsi”. O ancora l’immagine di un Rolex che scandisce “minuti, ore, giorni di potere”.

Pistole che si incrociano, foto di ‘fratelli e fratellanza’, promesse e giuramenti di amicizia eterna “oltre le lame, oltre il piombo”. Celebrazione e ostentazione di forza che accomuna 4 ragazzini. I ragazzini però dalle nostre parti usano il coltello e la pistola. Se ne sono accorti da mesi anche gli uomini delle forze dell’ordine che per quanto accaduto nelle scorse ore sul lungomare e per altri episodi del genere avvenuti nella stessa zona hanno messo già nel mirino la paranza di Mergellina e altri gruppi simili.