Confermata la condanna a 17 anni per Luigi D'Acunzo
Un'aula di tribunale (foto di repertorio)

Per i giudici non ha aiutato suo marito a «ripulire» il denaro proveniente dal traffico di droga

E’ andata assolta, al termine del processo che la vedeva alla sbarra con l’accusa di aver aiutato suo marito a riciclare denaro proveniente dal traffico di droga. Si tratta di Concetta Imma Cirillo, consorte del boss del Piano Napoli di Boscoreale, Francesco Casillo, meglio conosciuto con l’alias di ’a vurzella. La richiesta di assoluzione era stata formulata dalla Dda, e nelle scorse ore per la donna è arrivato il proscioglimento dall’accusa. Il denaro da «ripulire» consisteva in milioni di euro investiti in ville, palazzi, appartamenti e titoli di Stato. Secondo la pubblica accusa, e secondo i giudici, Cirillo non ha in alcun modo agevolato i propositi del marito. La notizia è stata riportata dal quotidiano Metropolis.

Riproduzione Riservata