Il murale dedicato a Ugo Russo comparso ai Quartieri Spagnoli


Il messaggio comparso sulla pagina Facebook dedicata al rapinatore 15enne ucciso nel corso di un tentativo di raid

Va subito detto che i responsabili della pagina Facebook, Verità e Giustizia per Ugo Russo, hanno sottolineato che azioni di «rappresaglia», imbrattando altri murales (come è capitato, dopo la cancellazione della gigantografia di Luigi Caiafa, per quello di Jorit che ritrae Nino D’Angelo) finiscono «solo per fare il gioco dei fanatici della censura… e di chi cerca subito di strumentalizzare con titoli surreali tipo “la faida dei murales”». Eppure, come rilevato dal quotidiano Il Mattino, proprio sulla pagina dedicata al baby-rapinatore ucciso (Russo, ndr), nelle scorse ore qualcuno avrebbe lasciato un messaggio inequivocabile: «Se hanno intenzione di rimuovere anche il murales di Ugo, saranno sfregiati tutti i murales di Napoli Centrale».

Riproduzione Riservata