giovedì, Maggio 26, 2022
HomeNotizie di AttualitàLa guerra dei venditori di pannocchie sbarca su TikTok

La guerra dei venditori di pannocchie sbarca su TikTok

Dai Quartieri Spagnoli fino al Corso Garibaldi, la tradizionale spiga non si vende più solo per le strade di Napoli, ma anche attraverso il popolare social network cinese.

C’è chi utilizza TikTok per diventare milionario, come Chiara Ferragni o Khaby Lame, chi per mettersi in mostra attraverso balletti o canzoni, ma anche chi, in maniera finanche molto rustica, come strumento di marketing. Ovviamente i social network alimentano la concorrenza e non sempre questa si vive in maniera positiva. E’ il caso di quella che potremmo chiamare come “guerra dei venditori di pannocchie”, le tradizionali spighe, a Napoli.

A fare da apripista sul colosso cinese è stata l’ormai famosa “Mucella”, venditrice di spighe ai Quartieri Spagnoli. Ogni giorni, a qualsiasi ora, è diventata una tappa obbligatoria anche per chi non è proprio della zona. In alcuni video sul profilo creato dal nipote, si sentono persone dire di essere arrivate lì dal Vomero o anche da Afragola. “Mucella” ringrazia e serve con la tradizionale simpatia chiunque, compresi personaggi più o meno famosi come Enzo Bambolina, Mister Pella Pazzo e anche Tony Colombo con la moglie Tina Rispoli.

Ma, come detto, le buone idee generano emulatori. E, visto il successo della 44enne, anche altri venditori di pannocchie hanno deciso di seguire la sua stessa strada per alimentare la propria attività.

E’ il caso di Maria e Gegè, che hanno cominciato a pubblicizzare la loro postazione al Corso Garibaldi. Il riscontro non sembra mancare, così come, però, anche alcuni commenti di ammiratori di “Mucella”, che sottolineano la differenza tra prodotti e venditori. In una guerra delle pannocchie che sembra essere solo all’inizio.

Leggi anche...

- Advertisement -