Banda del buco in azione (immagine di repertorio)

GLI IMPREVISTI DELLA BANDA DEL BUCO Il boss (intercettato) parla anche di un affiliato stakanovista: è venuto al lavoro anche se malato

Tutto era studiato nei minimi particolari, dal tracciato per arrivare all’obiettivo, fino agli strumenti da utilizzare per mettere a segno il colpo. E’ quanto emerge da una informativa di polizia giudiziaria redatta nei confronti del clan Stolder (attivo nella zona di Forcella, e oggi completamente disarticolato). Nel corso delle conversazioni captate dagli 007 dell’Antimafia, si parla anche di furti da portare a termine, utilizzando la rete fognaria per accedere al target del raid, un istituto di credito.

I dialoghi sono captati dagli investigatori, in casa di Raffaele Stolder (all’epoca alla guida dell’omonimo gruppo malavitoso), il 21 giugno del 2008. Mentre si fa il punto sul piano cominciano a sorgere un po’ di problemi: primo tra tutti quello dell’alimentazione elettrica per gli strumenti che si dovranno utilizzare per le opere di scavo, e per attaccare pannelli in ferro da scardinare.

ad

Il problema, però, è presto bypassato. La corrente elettrica, rassicura il capo i suoi uomini, sarà fornita da un parente del boss, prendendola direttamente da un locale pubblico di cui è titolare. Locale che si trova nei pressi dell’obiettivo da colpire. Nel corso della conversazione, emerge anche la ramanzina che Stolder fa ad alcuni componenti della banda del buco, perché a suo parere, i lavori non sono stati svolti nel migliore dei modi.

«I fili si vedono ed anche il fabbro ha detto che il filo si poteva far passare da un’altra parte»; la cosa espone il gruppo di rapinatori a due rischi: potrebbero essere scoperti dalle forze dell’ordine, e potrebbero incorrere in infortuni a causa di una eventuale scossa elettrica. Il capo, però, trova anche l’occasione per lodare uno dei componenti della banda, che seppure non al meglio, si è recato lo stesso alla riunione per partecipare al colpo. «Guardate Gigino… è venuto anche se è malato», afferma Stolder.

Riproduzione Riservata