giovedì, Febbraio 2, 2023
HomeNotizie di CronacaL’offerta al pentito: un vitalizio di 5mila euro al mese per ritrattare...

L’offerta al pentito: un vitalizio di 5mila euro al mese per ritrattare le accuse

Il tentativo del boss per far «innestare la retromarcia» al collaboratore di giustizia

Le provò tutte un boss dei Fabbrocino, pur di far fare marcia indietro a un collaboratore di giustizia, che insieme alla propria compagna, aveva squarciato un velo sul clan di San Giuseppe Vesuviano, e aveva accusato, in particolar modo, i vertici dell’organizzazione criminale. Il tentativo fu vano, poiché il pentito, alla fine decise di riferire anche delle pressioni subite, alle forze dell’ordine, aggravando ulteriormente la posizione del camorrista. Quest’ultimo – raccontò il collaboratore – era arrivato ad offrirgli un vitalizio di cinquemila euro al mese, soldi per farlo tacere e ritrattare le dichiarazioni rese. Il messaggio da parte del boss viene recapitato ai figli del pentito, che hanno continuato a vivere nel Vesuviano, non seguendo le orme del genitore.

Leggi anche / L’incendio della tomba
di famiglia per far tacere il pentito

La circostanza emerge da una conversazione intercettata che avviene  tra il boss (tra i principali destinatari delle accuse) e un suo sodale. «Io, gliel’ho mandato a dire, lo sai?», afferma rivolgendosi al suo interlocutore. E continua: «Allora non glielo mandavo a dire… che vuole da me? Da un padre di famiglia? Allora, 5mila euro (per gli inquirenti si riferisce all’offerta presentata, ndr). Quello vuole far prendere gli anni di carcere a me, e vuole far piangere i miei figli». Nel corso della stessa conversazione intercettata, emerge come, per il boss, i collaboratori  di giustizia abbiano trasformato «la conoscenza  di notizie in un’attività da sfruttare, un “business”». «Questa è una massoneria – afferma il camorrista –, una massoneria che non finisce mai. Loro (i pentiti, ndr) hanno capito che da lì (dallo Stato) escono i soldi che non finiscono mai. E allora è logico che hanno fatto questo business… ma sono tutti quanti guardie».

Articoli Correlati

- Advertisement -