Sara Aiello

I risultati degli esami, verso l’archiviazione il caso della giovane mamma di Pimonte

A provocare la morte di Sara Aiello, la giovane mamma originaria di Pimonte e residente a Pompei, morta a giugno del 2015, furono problemi cardiaci. Lo dicono le risultanze degli esami compiuti sui resti della donna (deceduta all’età di 36 anni, e madre di due bambine); il cadavere era stato esumato, in seguito all’esposto presentato alla Procura dai familiari di Sara. Per la vicenda, nel corso degli anni, sono stati indagati tre medici e il marito della donna, sospettati di non aver fatto il possibile per salvarle la vita. Alla luce dei risultati degli esami, il fascicolo relativo alla morte di Sara, si avvia verso l’archiviazione. La notizia dell’esito delle analisi è stata riportata dal quotidiano Il Roma.