domenica, Novembre 28, 2021
Home Notizie di Sport Calcio Koulibaly ed Osimhen, tra solidarietà e senso di appartenenza. I due azzurri...

Koulibaly ed Osimhen, tra solidarietà e senso di appartenenza. I due azzurri…

- Advertisement -

Entrambi hanno approfittato dei giorni liberi prima della ripresa per regalarsi un ritorno alle origini

di Stefano Esposito

Due ambulanze, lettighe, camici ospedalieri, mascherine e alimenti inviati in Senegal.

Amore per la propria terra. Per il suo Senegal, per quei bambini che in questi giorni di vacanza lo circondano d’affetto e giocano con lui a pallone guardandolo con gli occhi spalancati della speranza.

Campione in campo, uomo buono, eroe della nazionale che ha scelto le origini, il papà, l’amico di tutti, quello che ce l’ha fatta e che soprattutto fa, fuori.

Concretamente. Due navi sono già in viaggio. Una è partita da Genova, trasporta due ambulanze, l’altra da Napoli, ed è un ospedale che galleggia. Lettini, sedie a rotelle, materiale sanitario, le necessità di oggi ma pure il futuro per il suo villaggio.

Nel silenzio, dove c’è bisogno, c’è sempre Koulibaly. Lo trovi al semaforo, negli angoli bui di Napoli, pronto ad aiutare il prossimo

Ritorno da star per Victor Osimhen nella sua Nigeria.

L’attaccante è stato stretto dall’affetto del suo popolo al rientro in patria e ha trovato un murale dedicato a lui. Oltre ai ringraziamenti e a qualche maglia distribuita, non poteva mancare la partitella con i suoi vecchi amici nei sobborghi di Lagos.

Nei campi dove è cresciuto, con addosso la maglia del Napoli: un ponte tra passato, presente e futuro, senza mai dimenticare le proprie origini

Riproduzione Riservata
- Advertisement -

Leggi anche...

- Advertisement -
Riproduzione Riservata