Il partito di Renzi avvierà una riflessione ed un percorso serio di unificazione con le forze che intendono aderire

Prima riunione della segreteria regionale di Italia Viva Campania. Nella riunione – recita una nota – coordinata da Angelica Saggese e Ciro Buonajuto si è analizzato il voto amministrativo in vista anche dei ballottaggi sottolineando anche l’ottimo risultato ottenuto da Italia Viva soprattutto a Napoli eleggendo Annamaria Maisto con oltre 2000 preferenze e prima eletta della lista Azzurri-Napoli Viva.

Decine di nuovi amministratori in ogni comune avranno il compito di avviare il percorso che l’elettorato suggerisce di fare dando segnali chiari di sostegno alle forze riformiste popolari e democratiche. A Napoli il 40% dei voti ottenuti da Manfredi sono di base riformista e popolare. Italia Viva avvierà una riflessione ed un percorso serio di unificazione con le forze che intendono aderire a questo progetto. La riunione si è chiusa con un appuntamento da tenersi a Napoli nel mese di ottobre «la consulta degli amministratori vivaci», prima della Leopolda che si terrà dal 19 al 21 Novembre a Firenze

ad
Riproduzione Riservata