sabato, Maggio 28, 2022
HomeNotizie di AttualitàL'Italia rischia il baratro per «seguire Biden». L'esperto: «Almeno tre anni per...

L’Italia rischia il baratro per «seguire Biden». L’esperto: «Almeno tre anni per essere indipendenti dalla Russia»

L’ex presidente e amministratore delegato di Snam Carlo Malacarne ha rilasciato una lunga intervista a Repubblica. Nel corso della chiacchierata il dirigente esperto dell'”annoso tema dell’energia” ha svelato che anche se gli ucraini hanno parzialmente chiuso al transito del gas di Mosca, almeno per il momento, non ci sono ripercussioni sulle forniture in Ue: “L’Europa – dice Malacarne – si è dotata per tempo di “interconnessioni” grazie alle quali possiamo gestire le emergenze. In pratica, ci sono gasdotti realizzati non per l’importazione di gas, ma per mettere in rete tutte le infrastrutture, così da spostare il gas dove serve o dove manca. Un politica iniziata nel biennio 2014-2015, quando abbiamo capito l’importanza crescente del Gnl, il gas naturale liquefatto trasportato via nave”.

Forniture di gas, la soluzione non è a breve termine

Poi il dirigente nel corso del suo intervento spiega quello che manca per affrontare questo tipo di crisi: “Sono importanti perché potrebbero costituire una dote da 40 miliardi di metri cubi da utilizzare non tanto per raffreddare i prezzi nei mesi di picco quanto per avere una riserva strategica di fronte a crisi geopolitiche”. Per il resto invece serve tempo: “Per un rigassificatore sulla costa ci vogloino tre anni a essere bravi. Per riadattare una nave meno, un paio di anni a meno di avere velocemente i permessi. In questo caso, il problema in più è che le navi di questo tipo in giro per il mondo non ce ne sono tante e per costruirle servirebbero comunque 2-3 anni”.

Leggi anche...

- Advertisement -