(Nella foto il 57enne Francesco Fuschino e le sue amate Porsche)

Il 57enne, ricoverato in Terapia intensiva, era tornato di recente da un viaggio a Milano

di Luigi Nicolosi

ad

È una strage che sembra non avere mai fine. Il Coronavirus miete l’ennesima vittima e ad avere la peggio è stavolta Francesco Fuschino, 57 anni, manager della storica concessionaria Porsche di via Antiniana. Fuschino, volto assai noto nel mondo dell’automobilismo partenopeo e non solo, viene da tutti ricordato come una delle figure che maggiormente ha influenzato, per non dire rivoluzionato, il commercio di auto sportive a Napoli.

Profondo conoscitore ed estimatore delle vetture della Casa di Stoccarda, Fuschino era di recente tornato da un viaggio a Milano. Rientrato a Napoli le sue condizioni si sono ben presto aggravate. Ricoverato da dieci giorni in Terapia intensiva, iniziava a dare alcuni segni di miglioramento. Ma quanto si iniziava a vedere la luce in fondo al tunnel la situazione è improvvisamente precipitata. Il decesso è avvenuto nella tarda serata di ieri. Tragedia nella tragedia: due giorni fa è venuta a mancare anche l’anziana madre di Fuschino. La 85enne, risultata positiva al Covid-19, si è spenta senza che il figlio, con cui viveva, potesse darle un ultimo bacio.