giovedì, Agosto 11, 2022
HomeNotizie di SportCalcioIntrigo portieri - Rinnovo più vicino ma Meret vuole garanzie. Ospina non...

Intrigo portieri – Rinnovo più vicino ma Meret vuole garanzie. Ospina non ha…

Situazione portieri sempre più ingarbugliata in casa Napoli. Da Ospina a Meret, tutto ancora in bilico a meno di due settimane dall’inizio del ritiro

di Stefano Esposito

Appena si è conclusa la stagione, Luciano Spalletti pensava e soprattutto sperava di ripartire da un gruppo, almeno in parte, ben definito, dopo la partenza di Lorenzo Insigne direzione Toronto.

L’intento del Napoli era quello di riconfermare e ripartire dalla spina dorsale formata da Ospina, Koulibay, Anguissa e Osimhen e se per gli ultimi due, nonostante voci di presunti mal di pancia, il futuro sembra ormai essere in azzurro, per Kalidou ma in particolare per Ospina resta tutto da definire.

Koulibaly, scadenza 2023, è sempre più vicino alla permanenza, ma per il rinnovo difficilmente si arriverà ad una soluzione. Resterà in azzurro la prossima stagione, poi ci sarà tempo per trattare.

David Ospina, in scadenza, non ha mai risposto all’invito di De Laurentiis di incontrarsi e discutere del rinnovo. Avrebbe preferito un triennale anziché il biennale offertogli dal club e continua a guardarsi attorno (era spuntata l’ipotesi Real) per soluzioni alternative.

Se il colombiano non dovesse rinnovare il Napoli non vorrebbe rischiare di perdere il prossimo anno, in scadenza, anche Alex Meret.
Il Napoli vuole ripartire da un portiere al quale affidare per i prossimi anni le chiavi della porta azzurra senza dover soltanto rimandare il problema di 12 mesi.

Sembra molto vicino il rinnovo del friulano al quale però non è piaciuto questo tira e molla e attraverso il suo procuratore, Pastorello, ha fatto capire che ha bisogno di sentirsi importante e per questo ha chiesto al Napoli la certezza del ruolo da titolare per firmare il rinnovo. La trattativa è in a buon punto, ma se il rinnovo dovesse improvvisamente saltare andrà via. De Laurentiis per il suo pupillo non accetterà cifre inferiori ai 25 milioni di euro. Se, come sembra, Meret restasse, Sirigu, sul taccuino di Giuntoli da tempo, dovrebbe rivestire il ruolo di secondo.

Nel caso si verificasse una vera e propria rivoluzione tra i pali, Luis Maximilano del Granada resta uno dei preferiti di Giuntoli&Co.

Leggi anche...

- Advertisement -