Il «no» alla deriva poltronistica

di Giancarlo Tommasone

Già dalla scorsa primavera, come riportato all’epoca, da Stylo24, i rapporti si erano fatti assai tesi tra la consigliera Laura Bismuto e deMa. Lo strappo è diventato via via sempre più esteso, fino a essere irriducibile. Per questo, confermano alla nostra testata, le «voci di dentro» arancioni, «Laura ha deciso di lasciare il movimento». «In effetti – continuano le fonti interne al partito del sindaco – la consigliera ha maturato la decisione di allontanarsi da un progetto politico, che ormai non ha più alcunché dei principi originari, quei principi che avevano spinto la gente a sposare la causa di deMa e a candidarsi sotto le insegne del movimento». Naturalmente uno degli acceleratori più efficaci nella combustione, è rappresentato dall’invasività di Insurgencia (tra l’atro, Rosario Andreozzi è ancora capogruppo di deMa) e in particolare di Eleonora De Majo. L’assessore alla Cultura e al Turismo mandata da Giggino ad apprendere le basi del «mestiere», presso l’ex componente della Giunta, Nino Daniele, incarna il simbolo della «deriva poltronistica a cui è giunto il soggetto politico». De Majo, supportata da de Magistris, ha raggiunto un peso specifico non indifferente nel circuito degli eventi; anche in detto segmento, è ormai venuto meno il principio della partecipazione, a favore delle decisioni indicate da Insurgencia e da tutti coloro (finanche direttori artistici) siano legati al laboratorio occupato di Via Vecchia San Rocco.

ad

La decisione di Bismuto,
secondo le «voci di dentro» arancioni,
è maturata perché ormai deMa
non si occupa più della città e dei suoi problemi

«L’addio di Bismuto a deMa – sottolineano ancora le voci di dentro arancioni – è l’ennesimo segnale che ormai il movimento ha fallito, e come Laura, la pensano tutti i rappresentati del nucleo storico del partito. Ormai non si parla più dei problemi della città per dar spazio alla logica delle poltrone e degli incarichi». Facendo un po’ di conti, al momento, il gruppo deMa conta in Consiglio, sette elementi. Bismuto confluisce nel gruppo misto.