Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, dopo il pareggio con l’Inter che è valso la finale di Coppa Italia è intervenuto al microfono di Rai Sport

di Stefano Esposito

“L’Inter stava bene in campo, ma noi abbiamo fatto la nostra parte. Abbiamo sofferto, ma l’abbiamo fatto di squadra. Volevamo la finale a tutti i costi. Ora dobbiamo recuperare le energie per arrivare pronti alla finale”.

ad

La partita è girata sul gol: merito anche di Ospina? “Lui i piedi li ha sempre avuti e proviamo sempre questa giocata in allenamento. E’ stato bravo lui a vedere che loro erano posizionati male. Abbiamo fatto un grande contropiede ed è servito a portare la finale a casa”.

Che effetto fa giocare in una stadio senza tifosi? E’ strano giocare così, ma noi dobbiamo fare il nostro dovere. In questo periodo ringraziamo tutti gli operatori sanitari e dedichiamo questa vittoria a tutti quelli che hanno sofferto. Speriamo che con questa vittoria abbiamo portato un po’ di gioia nelle case”.

La vittoria è anche di Gattuso, che vive un periodo complicato. “Gli siamo vicini, se lo merita. Prima di essere un grande allenatore è un grande uomo. Dedichiamo la vittoria soprattutto a lui, visto che è in un momento difficile”.

Che sapore ha per te una finale contro la Juventus? “Ha un sapore speciale, però non scendo da solo in campo. Dovremo fare una grande prestazione, dare qualcosina in più rispetto a stasera. Prepareremo la gara nel miglior modo possibile”.