Nell’attesa dei riscontri ufficiali che emergeranno dopo gli esami strumentali, l’agente di Insigne esclude la presenza del capitano per la sfida con la Juve: “Se non c’è lesione, una ventina di giorni e può tornare in campo”

di Stefano Esposito

Come riporta Sky Sport 24, Lorenzo Insigne conoscerà soltanto domani l’esito degli accertamenti medici cui sarà sottoposto.

ad

Probabile stiramento, stando alle anticipazioni dei nostri inviati. Ma a prescindere dalla diagnosi, è escluso che il capitano del Napoli possa prendere parte alla sfida con la Juve in programma domenica sera a Torino.

A Radio Punto Nuovo l’agente di Insigne, Vincenzo Pisacane ha confermato l’assenza di aggiornamenti sull’infortunio, sbilanciandosi su una prognosi:

“Se non c’è lesione, una ventina di giorni e può tornare in campo”.

Il grande dispiacere è per l’assenza forzata proprio in questo periodo: “Quello che più gli fa girare le scatole è saltare la Juventus e la Nazionale, successe anche l’anno scorso.

È molto giù di morale, è arrabbiato perché non voleva saltare nessuna partita, questa in particolar modo”.

Inevitabile che domenica 4 ottobre possa essere in campo, il giocatore non verrà convocato nemmeno per le gare contro la Polonia e contro l’Olanda valide per le giornate 3 e 4 di Nations League