martedì, Settembre 27, 2022
HomeNotizie di EconomiaInnovativa o tradizionale, la pizzeria è sempre un ottimo investimento: gli step...

Innovativa o tradizionale, la pizzeria è sempre un ottimo investimento: gli step da seguire

C’è spazio per tutti purché ci si muova nella giusta direzione

In un paese come l’Italia, dove la gastronomia è e continuerà ad essere uno dei settori trainanti dell’economia nazionale, aprire una pizzeria è sempre un’ottima idea.

Si tratta chiaramente di un mercato saturo ed estremamente competitivo, ma c’è spazio per tutti purché ci si muova nella giusta direzione e si adottino le best practices più indicate per partire col piede giusto.

Per prima cosa bisogna capire che tipologia di locale si intende aprire, in base anche al proprio budget. Chi desidera aprire una pizzeria da asporto ha bisogno di un locale piuttosto piccolo e un’area di 30 mq dovrebbe essere sufficiente.

Una pizzeria da asporto necessita solo di una cucina, un laboratorio, un forno a legna o elettrico, un frigorifero, un piano di lavoro ed eventualmente un’impastatrice.

Oltre al pizzaiolo e all’eventuale aiuto pizzaiolo servono altre figure come i rider, per chi offre anche il servizio a domicilio.

Il discorso cambia per chi vuole aprire una pizzeria tradizionale, con tanto di sedie e tavoli dove i clienti possono sedersi e gustarsi la loro pizza.

Ovviamente serve un locale più grande in grado di ospitare la sala ristorante e anche la cucina deve essere più ampia per offrire ai clienti un menu completo in grado di soddisfare le diverse preferenze culinarie.

Non solo la pizza

Molti locali, oltre alla pizza, nei menu inseriscono anche patatine, saltimbocca e panini per ampliare la loro proposta gastronomica e quindi raggiungere una clientela più ampia e variegata, che va dalle famiglie alle coppie fino ai gruppi di amici.

All’occorrenza è preferibile anche allestire un’area bar dove i clienti possono degustare un caffè, un cocktail o un drink.

I servizi igienici devono essere separati per i clienti e per il personale, per il quale secondo la normativa va messo a disposizione anche uno spogliatoio.

Ognuno può aprire la tipologia di pizzeria che preferisce: classica, per chi vuole rispettare la tradizione, o innovativa per chi desidera sperimentare una cucina gourmet.

Sono scelte che vanno fatte prima di iniziare l’attività, tenendo conto di tanti altri fattori come la concorrenza, il bacino di utenza, l’età media e le abitudini della clientela alla quale è idealmente rivolta l’offerta.

Qualunque sia la tipologia di pizzeria prescelta, è fondamentale dotarsi di personale professionale e formato, dal pizzaiolo fino ai camerieri.

Soprattutto i camerieri rappresentano figure spesso sottovalutate, ma sono il biglietto da visita della pizzeria e spesso fungono da unico punto di contatto tra clienti e locale.Ecco perché è consigliabile assumere camerieri professionali, in possesso di un diploma alberghiero o che comunque hanno seguito corsi specifici.

Articoli Correlati

- Advertisement -