L'ex super-dirigente dell'area comunicazione multimediale di Palazzo Santa Lucia, Mario De Rosa

Sotto la lente compensi per 500mila euro lordi percepiti tra il 2015 e il 2018

Compensi che vengono ritenuti sproporzionati. E’ questa la base che ha portato ad aprire un fascicolo di inchiesta nei confronti di Mario De Rosa. L’ex fedelissimo del governatore Vincenzo De Luca, è stato responsabile dell’informazione multimediale per la Giunta regionale della Campania nel periodo 2015-2018. Al manager, a cui è stato sequestrato un pc, attualmente lavora presso un’altra azienda, e non si occupa più dei servizi, sul territorio campano, erogati da Palazzo Santa Lucia. Sotto la lente della Procura sono finiti i compensi, quasi 500mila euro lordi, considerati sproporzionati rispetto al servizio reso. Al vaglio degli inquirenti anche i 41 decreti per il lancio dei servizi pubblicitari. Per De Rosa, si ipotizza il reato di concorso in peculato.

Riproduzione Riservata