L'Università Federico II di Napoli

Sotto la lente le consulenze private

Due professori dell’Università Federico II di Napoli sono finiti sotto accusa, nell’ambito di una inchiesta della Corte dei Conti. Si tratta di un filone di indagine in cui già sono stati coinvolti altri docenti. La notizia è stata riportata da Repubblica. Secondo quanto è emerso, a finire nel mirino del procuratore Ferruccio Capalbo, ci sono il professor Carlo Amatucci, docente di Scienze politiche, e il professor Ferdinando Bocchini (docente di Giurisprudenza, «in quiescenza dal 2014», è sottolineato nell’articolo a firma di Alessio Gemma). Sia per Amatucci che per Bocchini, dalla Corte dei Conti, è stato avviato l’iter per la restituzione, attraverso la richiesta di risarcimento, rispettivamente di 279mila e 301mila euro. Le indagini sono scattate per far luce su incarichi di consulenza privati svolti al di fuori dell’università e, incompatibili rispetto al ruolo di docente a tempo pieno.