Dati da Conferenza provinciale

Crescono del 28,6% le sospensioni delle patenti a NAPOLI e provincia nel 2018 per violazione del limite di velocità, del 23,7% per aver guidato dopo aver assunto alcolici, del 33,3% per aver assunto sostanze stupefacenti. Sono i dati illustrati oggi nel corso della Conferenza provinciale permanente sugli incidenti stradali a NAPOLI e provincia, alla quale hanno preso parte i rappresentanti delle Forze di Polizia territoriali, unitamente a quelli delle Polizie municipali e della locale Motorizzazione civile. La variazione regionale della Campania, rispetto al 2017, ha fatto registrare un decremento sia per quanto concerne gli incidenti (-1,4%), sia dei morti (-1,3%) e dei feriti (-1,6%). Nell’area metropolitana, rispetto al 2017, la percentuale degli incidenti è diminuita dell’- 1,6 %, quella dei morti del
7,37 % ; solo quella dei feriti ha fatto registrare un minimo incremento (0,6%).

Il sensibile decremento di mortalità si è registrato nei Comuni di: Giugliano, Pozzuoli, Castellammare di Stabia, Nola, Torre Annunziata, Somma Vesuviana, Marigliano, Ercolano, Caivano, Sant’Agnello, Sant’Antimo, Piano di Sorrento, Pompei, Sorrento, Agerola e Liveri.
A NAPOLI si è registrato il dato in controtendenza, riferito alla mortalità, con 32 vittime della strada nel 2018 rispetto alle 25 del 2017 (+28%) e al numero di feriti, incrementati dell’1,28%. Grazie all’attività di coordinamento della Prefettura svolta nei confronti degli Enti locali, l’impegno finanziario dei Comuni dell’Area metropolitana relativi alla manutenzione delle strade, all’acquisto di automezzi e al potenziamento della segnaletica stradale è stato maggiore (+11,21%) rispetto all’anno 2017; impegnati euro 9.796.250,00 nell’anno 2018, rispetto ad euro 8.808.134,00 dell’anno 2017.