TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT

 

di Giancarlo Tommasone

E’ diventato un vero e proprio caso quello relativo all’inaugurazione del centro polifunzionale «La Birreria» di Miano. Attraverso una massiccia campagna di promozione, il gruppo Cualbu (committente dei lavori) ha annunciato che il taglio del nastro avverrà il 24 aprile prossimo, partendo perfino con il reclutamento del personale, affidato a un’agenzia per il lavoro: Plurimpresa Srl di San Giovanni la Punta (Catania). La struttura di Piazza Madonna dell’Arco sarà gestita da Svicom su mandato del gruppo Cualbu.

«Ma non è detto che ‘La Birreria’ apra i battenti per la data annunciata», dichiara a Stylo24 il consigliere
di opposizione Salvatore Guangi (FI)

Perché? Gli chiediamo. «Durante il recente incontro che io e il collega consigliere di Fratelli d’Italia, Marco Nonno, abbiamo avuto con il responsabile dell’Urbanistica e con il rup che si occupa del progetto dell’ex Birreria Peroni, ci è stato detto che nel caso non verranno ultimate tutte le opere di urbanizzazione (quelle pubbliche), il centro commerciale non potrà aprire».

Nel corso della prossima settimana l’assessore Monica Buonanno
convocherà i responsabili dell’agenzia Plurimpresa

«Durante il Consiglio comunale di stamattina – aggiunge Guangi – oltre a sollevare quest’ultima questione legata agli oneri di urbanizzazione, ho informato l’assessore al Lavoro, Monica Buonanno anche relativamente alla vicenda del reclutamento di personale che si sta attuando tramite l’agenzia Plurimpresa. L’assessore, appresa la notizia, ha accettato l’invito a convocare per la prossima settimana, presso gli uffici dell’assessorato, i responsabili di Plurimpresa; per comprendere in che modo sia portata avanti l’attività di reclutamento e di colloquio con i candidati. E fare piena luce su quest’altro versante. Perché, nel caso della Birreria, se andiamo a vedere il Pua (Piano urbanistico attuativo) del 2011 c’è da rispettare i contratti d’area».

Il Piano urbanistico attuativo
del 2011 e i contratti d’area

Appunto, i contratti d’area che prevedono, tra l’altro, per i residenti a Miano e per gli ex lavoratori della fabbrica Birreria Peroni, un tot di assunzioni presso il nuovo centro polifunzionale. A Miano è partita pure una raccolta di firme (circa 1.600 quelle finite in calce alla petizione, finora) da parte dei precari, da sottoporre al sindaco Luigi de Magistris.

Si chiede al primo cittadino di farsi portavoce della loro istanza: prevedere l’assunzione di ragazzi del posto nel grande  centro commerciale. Per quanto riguarda la data, il 24 aprile, quante sono le probabilità che si tenga l’inaugurazione? Domandiamo ancora a Guangi. «Se non si terminano le opere e non si determina la loro congruità rispetto agli oneri di urbanizzazione, credo che per il 24 aprile ‘La Birreria’ non aprirà. E alla luce delle assunzioni affidate all’agenzia interinale, penso sia un bene per i precari di Miano, perché sulla vicenda Birreria, occorre fare chiarezza una volta e per tutte e relativamente ad ogni aspetto», conclude Guangi.

L’ufficio stampa de «La Birreria» ha confermato
che la data di apertura del centro è quella del 24 aprile

Circa la data di apertura, Stylo24 ha contattato anche l’ufficio stampa de «La Birreria», che ha confermato quella del 24 aprile. Inoltre nel comunicato stampa diffuso lo scorso primo marzo, è possibile leggere: «Sul fronte dell’occupazione, si avvia subito un percorso trasparente per la selezione del personale, affidata dalla proprietà alla società Plurimpresa. Per candidarsi basterà compilare l’apposito form nella sezione ‘lavora con noi’ sulla home page del sito centrolabirreria.it».

TI OFFRIAMO INFORMAZIONE GRATUITA, RICAMBIA CON UN GESTO DI CORTESIA: CLICCA QUI E LASCIA UN LIKE SULLA PAGINA FACEBOOK DI STYLO24.IT