Gli uffici Soresa (foto di repertorio)

Carabinieri anche nell’ufficio di un imprenditore indicato come mediatore sull’asse Napoli-Padova

L’accesso è stato effettuato dai militari dell’Arma, nella sede della Soresa (centrale regionale per gli acquisti) e in altri uffici. I riflettori sono puntati sulla realizzazione degli ospedali modulari, i Covid Center, a Ponticelli, Caserta e Salerno. L’accelerazione della Procura, ha portato alla perquisizione degli uffici, di Massimo Sibilio (classe 1978) e di Santo Zaffiro, rispettivamente componente della commissione di gara che ha deciso di assegnare la realizzazione degli ospedali modulari alla Med di Padova, e imprenditore 46enne indicato come mediatore sull’asse Napoli-Padova.

Nell’ambito dell’inchiesta in oggetto (che si muove su una decina di filoni), nei giorni scorsi, avviso di proroga indagini, è stato notificato a 15 persone. Le indagini, scattate nei mesi scorsi, sono orientate a fare luce su alcuni aspetti legati alla spesa di Palazzo Santa Lucia per far fronte all’emergenza coronavirus nel corso della prima ondata della pandemia: si va dai tamponi alle mascherine, passando per la realizzazione degli ospedali modulari. L’ipotesi di reato è relativo alla turbativa d’asta.

ad

Oltre a Enrico Coscioni (fedelissimo del governatore Vincenzo De Luca, e presidente Agenas, ossia Agenzia nazionale che monitora i singoli sistemi della sanità delle regioni), hanno ricevuto, tra gli altri, avviso di proroga delle indagini, Italo Giulivo (il geologo alla guida dell’Unità di crisi regionale, direttore generale Lavori pubblici e Protezione civile della Regione Campania, e anche lui vicinissimo a De Luca); Corrado Cuccurullo, presidente dimissionario di Soresa; l’imprenditore Antonio Fico, titolare del centro di analisi Ames di Casalnuovo; i fratelli Alberto ed Enrico Venturato, titolari della Med di Padova, azienda che si è aggiudicata l’appalto per la realizzazione degli ospedali modulari; Luca Cascone, consigliere regionale, braccio destro di De Luca; Roberta Santaniello, dirigente dell’ufficio di Gabinetto della Giunta regionale.

Riproduzione Riservata